Aggiornamenti Covid-19 Safari Tanzania

Safari in sicurezza
Il 21 Febbraio è stata aggiornata la normativa sulla prevenzione del Covid-19 relativamente all'ingresso in Tanzania. Sulla base di ciò, per entrare nel Paese, non è più necessario alcun certificato di vaccinazione contro la malattia, né alcun test molecolare, ma comunque una delle due certificazioni appena menzionate potrebbe essere richiesta da alcune compagnie aeree. Alla luce di ciò, si consiglia un'attenta verifica dei regolamenti di ogni singola compagnia per evitare lo spiacevole rifiuto all'imbarco.

Un safari da sogno in un'epoca difficile: informazioni utili per pianificare la tua vacanza in sicurezza

Ti forniamo qualche informazione per rendere più facile la tua organizzazione. In particolare, risponderemo agli interrogativi che ci vengono rivolti più di frequente:

  • in Tanzania è obbligatoria la mascherina?
  • quali sono le altre misure di sicurezza adottate?
  • per varcare i confini della Tanzania serve un tampone? E per rientrare in Italia?
  • in quali strutture della Tanzania si effettua il tampone?
  • è necessaria la vaccinazione anti-Covid per il safari?
  • la Tanzania è annoverata tra le zone a rischio?
  • come funziona con la quarantena al ritorno?

Andiamo con ordine! Sappiamo che sembrano tantissime nozioni, ma non preoccuparti, ti spiegheremo tutto.

GPrecauzioni contro il Covid-19

Aggiornamento sulle procedure da adottare per l'ingresso in Tanzania e per il rientro in Italia

Dal 1 Marzo 2022 non ci sono più divieti per viaggiare all'estero e noi siamo pronti ad accoglierti e pianificare nel miglior modo possibile il tuo safari.

 

Partiamo dall'inizio. La mascherina è obbligatoria nei luoghi al chiuso, e si inserisce in una serie di provvedimenti che includono anche il distanziamento sociale, la misurazione della temperatura corporea prima di accedere ai locali, l'igienizzazione regolare delle superfici. Sarà essenziale evitare gli spazi affollati e lavarsi spesso le mani, con prodotti sanificanti che troverai sia nelle nostre auto sia nei lodge e nei campi tendati!

Ora veniamo alle procedure da adempiere prima di partire per la Tanzania.

  1. Tutti i viaggiatori devono completare on line il modulo di sorveglianza sanitaria che si trova al seguente link: https://afyamsafiri.moh.go.tz/
  2. Tutti i viaggiatori completamente vaccinati saranno esentati dal presentare il risultato negativo di un tampone PCR e di quello antigienico all'arrivo. Dovranno presentare all'arrivo un certificato di avvenuta vaccinazione. Gli unici vaccinati accettati sono quelli approvati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
  3. I passeggeri che non hanno completato il ciclo vaccinale, non vaccinati e quelli esentati dalla vaccinazione, dovranno presentare un certificato COVID-19 RT-PCR o NAATS negativo ottenuto entro le 72 ore prima della partenza.
  4. I passeggeri non completamente vaccinati o non vaccinati che non esibiranno alla verifica un risultato negativo ottenuto da un test PCR dovranno effettuare,obbligatoriamente, a loro spese e al costo di $ 100,00 , un test RT PCR e dovranno aspettare il risultato in isolamento.
  5. I bambini di età pari o inferiore a 5 anno sono esentati da entrambi i test RT PCR e RAPID ANTIGEN TEST

Terminato il viaggio in Tanzania, al rientro in Italia, quali sono le procedure da adottare?

Con l'ordinanza del 22 Febbraio 2022 le regole per l'ingresso in Italia sono state semplificate e aggiornate. In particolare il viaggiatore è tenuto a presentare al vettore e al personale addetto ai controlli:

  1. Il Passenger Locator Form , che deve essere compilato prima della partenza e successivamente, dopo aver effettuato il check-in, aggiornare con il posto a sedere. Il modulo può essere esibito sia cartaceo che digitale.
  2. Certificato verde Covid-19 che deve dimostrare:
    - Di aver completato il ciclo vaccinale con dose booster (validità ciclo primario 9 mesi e booster senza limite)
    - Avvenuta guarigione dall'infezione da COVID-19 ( con validità di 180 giorni dal tampone positivo)
    - Guarigione dall'infezione dopo la somministrazione della prima dose o al termine del ciclo vaccinale primario o dopo la somministrazione della dose di richiamo.
    - Di essere negativo dopo aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare entro le 48 o 72 ore prima di entrare in Italia.
  3. Se non dovesse essere presentato nessuna delle suddette certificazioni il viaggiatore dovrà mettersi isolamento per un periodo di 5 giorni al termine di tale periodo dovrà inviare il risultato di un test antigenico o molecolare all' Azienda Sanitaria Ospedaliera di appartenenza.
  4. I bambini di età inferiore a 6 anni sono esentati dal fare il tampone prima della partenza cosi come dall'isolamento fiduciario.

Qualora dovesse essere necessario effettuare un tampone molecolare o antigenico mentre sei in safari ci sono delle strutture abilitate a svolgere il test anti-Covid, e cioè:

  1. Monte Meru Hospital di Arusha;
  2. Doctor Frank Hospital di Karatu;
  3. Centro Serengeti National Park, con un padiglione ad hoc;
  4. Muhimbili National Hospital di Dar es Salaam;
  5. Amana di Dar es Salaam;
  6. Mwananymala and Temeke Regional Referral Hospitals di Dar es Salaam;
  7. The Aga Khan Hospital;
  8. IST Clinic di Dar es Salaam;
  9. Sinza Hospital di Dar es Salaam;
  10. Mbagaka Hospital di Dar es Salaam.

Il costo sarà di circa 100$.

Un consiglio: se il tampone è richiesto, anticipati con i tempi! Prenotalo anche 5 giorni prima, per non avere difficoltà a livello burocratico.

Ora sai tutto ciò di cui hai bisogno.

L'avventura ti aspetta e noi aspettiamo te!

PRIMALAND SAFARIS

Tour operator per viaggi e safari in Tanzania e Zanzibar.
Licenza Tour Operator N. 001565 certificato in Tanzania
Tour a Zanzibar in Tanzania | Safari in Tanzania | Viaggio in Tanzania | Viaggio a Zanzibar | Quando andare in Tanzania