Natron, il lago mortale

Itinerari del Nord Tanzania

Il Lago Natron, lungo 50 km ma profondo solo mezzo metro, si trova quasi al confine col Kenya nella parte Nord orientale di Ngorongoro ed è meta imprescindibile di ogni safari, in quanto per arrivarci si attraversa un paesaggio dall'aria soprannaturale, quasi spettrale, di rara bellezza.

Un lago di colore rosso

Dalla fine di Maggio a Settembre quasi tre milioni di fenicotteri si ritrovano in questo lago per la stagione degli accoppiamenti, in uno degli spettacoli naturali  più emozionanti dell'intera Africa. Il lago, noto come il luogo maledetto che pietrifica gli animali, è uno dei paesaggi più spettacolari e inquietanti dell'intero pianeta. Situato nella Tanzania settentrionale, nella Rift Valley africana a circa 600 metri di altitudine, deve il suo nome a un composto naturale formato principalmente da bicarbonato di sodio. Le sue acque hanno un altissimo pH, compreso tra 9 e 10,5, e possono raggiungere una temperatura elevatissima, fino a 60°c. Il suo colore caratteristico, rosso scuro e intenso con striature biancastre superficiali, è dovuto all'accumulo di sodio, una particolarità comune a quel tipo di laghi in cui si verificano intensi cicli di evaporazione.

Pietrificazione

La soda e il sale causano un particolarissimo fenomeno noto come imbalsamazione/pietrificazione, di cui sono vittima numerosi animali. Mistero o scienza? L'imbalsamazione ha cause del tutto spiegabili che risiedono, come appena detto, nelle elevate temperature dell'acqua e nella sua basicità. Dopo la morte di un animale, dunque, la carcassa è sottoposta a un processo di calcificazione e relativa mummificazione. Ecco spiegato il tetro mistero. E il fenicottero rosa? Come mai in tutte le foto sembra spassarsela sul lago, noncurante del pericolo? Come mai, anzi, predilige proprio questo luogo tanto da farne il suo habitat prescelto? La risposta è da ricercarsi in uno strato protettivo corneo su zampe e becco che protegge il fenicottero dall'azione calcificante di tali acque, rendendolo ad esse totalmente immune. Non solo, la presenza di amplissime colonie di cianobatteri, i microrganismi  responsabili del caratteristico colore rossastro-arancio di queste acque a causa di un pigmento rosso vivo presente nel loro corpo, costituisce il piatto forte del menù del fenicottero che, dunque, affolla questo luogo per nutrirsene soprattutto durante la stagione secca, da giugno a ottobre.

PRIMALAND SAFARIS

Tour operator per viaggi e safari in Tanzania e Zanzibar.
Licenza Tour Operator N. 001565 certificato in Tanzania
Tour a Zanzibar in Tanzania | Safari in Tanzania | Viaggio in Tanzania | Viaggio a Zanzibar | Quando andare in Tanzania