Viaggio in Tanzania

Il safari compare tra le esperienze che senza dubbio meritano di essere vissute almeno una volta nella vita. Rappresenta di fatto l'occasione perfetta per tutti gli appassionati di fotografia che desiderano immortalare tramonti dall'indescrivibile bellezza, paesaggi mozzafiato così come gli animali più selvaggi immersi nel loro habitat naturale.

Safari fotografici

Proprio la Tanzania negli ultimi anni è stata più volte premiata come la migliore destinazione dedicata proprio ai safari fotografici in Africa: territorio del famoso e apprezzatissimo Parco del Serengeti, così come del Monte Kilimanjaro noto anche come "tetto d'Africa", la Tanzania comprende anche l'Isola di Zanzibar chiamata "isola delle spezie", amatissima dai turisti di tutto il mondo che desiderano apprezzare la rara meraviglia data da una natura selvaggia, spiagge bianchissime e un mare cristallino che non può che farsi notare.

  • L'Africa in generale, così come la Tanzania costituiscono da sempre una "miniera" di spunti per i fotografi da tutto il mondo: è infatti possibile immortalare il Monte Kilimanjaro così come il Monte Meru, perdendosi poi tra le coloratissime piantagioni di banane e caffè e immergendosi successivamente all'interno dei vivacissimi mercati locali e negozi di altri tempi dove il sorriso speciale delle popolazioni locali non può fare altro che conquistare al primo sguardo.
  • Degni di nota anche i parchi naturali quali quello di Serengeti, ogni anno teatro delle significative correnti migratorie dove ammirare animali selvaggi di ogni genere: dai leopardi ai simpatici babbuini, dagli elefanti ai leoni, dai ghepardi alle imponenti giraffe, fino ad arrivare alla miriade di uccelli variopinti di ogni ordine e grado.
  • Il trekking sul Monte Kilimanjaro rappresenta a sua volta un'occasione unica per ammirare panorami mozzafiato immersi in un ambiente naturale unico nel suo genere. Adatto a tutti, ogni anno richiama oltre 25mila escursionisti pronti ad affrontare un suggestivo percorso fatto di innumerevoli salite, pronte a condurli sul cosiddetto "tetto d'Africa".

Scopri con noi la Tanzania!
Approfitta subito delle nostre offerte

Richiedi maggiori informazioni

La grande migrazione del Serengeti

Il Parco Nazionale del Serengeti è noto per essere lo scenario del più significativo movimento migratorio di animali selvaggi al mondo: stiamo parlando della Grande Migrazione del Serengeti, che periodicamente vede protagonisti circa un milione e mezzo di gnu e mezzo milione di zebre intraprendere un tortuoso viaggio volto alla ricerca di nuovi pascoli e acqua in abbondanza.

Tale fenomeno interessa aree differenti del vasto ecosistema durante le varie stagioni. Presenta quindi una particolare caratteristica: non può esserne previsto con precisione l'andamento poiché strettamente correlato alle piogge così come alla periodica disponibilità d'acqua.  Tuttavia è possibile scandirlo seguendo attraverso il ritmo stagionale, seppur in maniera piuttosto indicativa:

  • Dicembre – Aprile: una volta abbandonato il Serengeti settentrionale, le enormi mandrie di gnu e zebre intraprendono il loro cammino alla volta delle pianure di erbe basse tipiche del territorio centro meridionale, la loro terra d'origine. Tra dicembre e gennaio si spingono poi verso sud in occasione della cosiddetta "calving season", ovvero la stagione dei parti. Ecco che tali pianure intramezzate dalle splendide radure di acacie che circondando i Laghi Ndutu e Masek offrono ospitalità a una moltitudine di erbivori determinando uno spettacolo assolutamente indescrivibile.
  • Maggio – Giugno: al termine della stagione delle piogge, terminate le risorse presenti nel Serengeti meridionale, le grandi mandrie di gnu e zebre si avviano verso la regione occidentale conosciuta come Western Corridor. Intorno alla metà di maggio, tali esemplari tendono a radunarsi lungo il corso del Fiume Grumeti, noto per essere infestato dai coccodrilli del Nilo. Per poter raggiungere la regione settentrionale dovranno attraversarlo inevitabilmente. In questa tappa tristemente nota, alcuni esemplari finiscono purtroppo per perdere la vita tra le fauci dei pericolosi rettili, terminando il proprio ciclo vitale come il corso della natura impone.
  • Luglio – Ottobre: in questo periodo le mandrie di gnu e zebre migranti proseguono il percorso verso nord, alla volta della regione del Mara Triangle, compresa tra il Fiume Mara e il confine con il Kenya. Gli esemplari si radunano quindi lungo il corso del Fiume Mara che, esattamente come il Grumeti è popolato da enormi coccodrilli. Questa è sicuramente la fase più significativa, dove è possibile ammirare gli epici attraversamenti, visti fino a questo momento, solo nei documentari.

Escursioni a Zanzibar

Anche le molteplici escursioni a Zanzibar offrono panorami mozzafiato e scorci indimenticabili riuniti in un'esperienza irrinunciabile per chi desidera scoprire le incredibili sfaccettature della Tanzania. Incredibile ed evocativa la visita nella Prison Island, sede di antiche prigioni e oggi habitat perfetto per le simpatiche tartarughe giganti, esemplari simbolo del luogo. Degne di nota anche le escursioni a Stone Town, capitale e patrimonio dell'Umanità dichiarato dall'UNESCO dove, lungo i vicoli stretti e tortuose, si affacciano le caratteristiche case di corallo imbiancate a calce. La Jozani Forest offre la possibilità di visitare una foresta selvaggia e incontaminata dove alle specie botaniche più rare, si alterna una fauna unica quanto caratteristica. Per chi invece ama praticare snorkeling, imperdibili sono le escursioni presso l'atollo di Mnemba dove ammirare coralli e pesci tropicali in un contesto di rara bellezza.

Trekking sul Kilimanjaro

Fattibile in qualsiasi periodo dell'anno, il trekking sul Kilimanjaro ogni anno richiama oltre 25mila escursionisti, soprattutto poiché si può giungere fino alla vetta senza la necessità di adottare particolari tecniche alpinistiche. Nonostante questo il percorso risulta piuttosto impegnativo, ma giunti a conclusione, lo scenario che si palesa di fronte agli occhi del turista è assolutamente straordinario e unico nel proprio genere. Molteplici sono gli itinerari previsti: i più frequentati sono Shira Plateau Route, Mweka Route, Rongai Route, Umbwe Route e Machame Route.

Quando andare in Tanzania

La Tanzania presenta due stagioni secche: il periodo più secco e meglio tollerabile è rappresentato dalla stagione invernale in corso tra maggio e ottobre così come gennaio e febbraio, anche se tale periodo non è propriamente favorevole per avvistare gli animali della savana durante i Safari poiché migrati nelle zone umide del Kenya.

Il periodo delle piogge invece avviene di norma tra dicembre e aprile al sud e tra ottobre/dicembre e marzo/maggio al nord, dove il clima si presenta umido e caldo. Ideali invece per visitare invece i parchi della Tanzania sono i mesi da maggio ad ottobre, così come giugno e luglio, ove è possibile ammirare le grandi migrazioni nella zona del Serengeti. Per chi invece predilige una vacanza al mare, meglio orientarsi su mesi quali luglio, agosto e settembre, dove il clima appare secco e le temperature risultano miti e piacevolissime.

Informazioni utili per il viaggio

Per accedere ai territori della Tanzania è necessario munirsi di passaporto in corso di validità con almeno 6 mesi di validità residua al momento dell'ingresso nel Paese.
Il visto invece può essere ottenuto direttamente all'arrivo in uno dei tre aeroporti internazionali della Tanzania [Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar] al costo di circa 50$.

Per quanto riguarda le disposizioni sanitarie, tutto è variabile in funzione della zona in cui è previsto il soggiorno. Caldamente consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla così come la stipula di un'assicurazione sanitaria in grado di sopperire eventuali spese in caso di necessità.

Pacchetti e offerte

Primaland mette a disposizione i migliori itinerari nei territori della Tanzania a prezzi decisamente vantaggiosi:

  • Safari 6 giorni 5 notti prezzo 1690$
  • Safari fotografico 7 giorni 6 notti prezzo 2170$

Scegli subito uno dei nostri safari, o richiedi informazioni, illustrando le tue esigenze e gli itinerari preferiti per costituire il tuo soggiorno da sogno. Potrai contare sul nostro supporto nell'organizzazione del tuo viaggio in Tanzania, volto alla scoperta delle molteplici meraviglie naturali che danno vista a questo straordinario territorio.


Tour operator per viaggi in Tanzania

Primaland è un tour operator specializzato in Safari, trekking e viaggi in Tanzania: obiettivo principale è supportare ogni cliente nell'organizzazione dell'itinerario che ha sempre desiderato, alla scoperta dell'inconfondibile territorio della Tanzania.

Guidati da sempre dalla passione e dalle sensazioni che solo questa magica regione è in grado di regalare, investiamo la nostra competenza e professionalità, ormai dal 2017 nella creazione di vacanze da sogno, dando vita a esperienze degne di essere ricordate.


Le testimonianze dei nostri Clienti

Vedi le testimonianze

Leggi tutte le testimonianze


PRIMALAND SAFARIS

Tour operator per viaggi e safari in Tanzania e Zanzibar.
Licenza Tour Operator N. 001565 certificato in Tanzania

Richiedi maggiori informazioni per la tua vacanza in Tanzania

Tour a Zanzibar in Tanzania | Safari in Tanzania | Viaggio in Tanzania | Viaggio a Zanzibar | Quando andare in Tanzania